Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 gennaio 2011 4 06 /01 /gennaio /2011 20:30

ROMA, 3 aprile 2007 – “La riforma della legge professionale deve affrontare la questione dei giornalisti stranieri che operano in Italia. Esistono testate in lingua straniera che, in mancanza di altre soluzioni, vengono dirette da colleghi italiani che neppure conoscono quell’idioma. E’ una situazione che deve cessare. Sia l’Ordine sia la Federazione della Stampa devono premere affinché la riforma della legge del ’63 risolva al più presto queste questioni, al fine di favorire un giornalismo più sensibile alla questione del pluralismo multiculturale”.

 

Con queste parole Vittorio Roidi, Segretario del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha invocato parità di accesso alla professione giornalistica per i cittadini immigrati.

 

L’intervento di Roidi è giunto al termine della seconda riunione del Comitato Tecnico Scientifico del progetto Mediam’Rad – Media, Diversità, Pluralismo che l’Ordine dei Giornalisti ha ospitato nella sua sede romana. L’incontro, coordinato da COSPE ha riunito, inoltre, giornalisti della Piattaforma nazionale dei media multiculturali e della Federazione media culturali stranieri – MediaUn, rappresentanti della FNSI, del Segretariato Sociale RAI, di Metropoli – La Repubblica, Stranieri in Italia e di ENAR oltre a docenti delle Università di Firenze e Bologna.

Condividi post

Repost 0
ansi-intercultura - in mediattivismo
scrivi un commento

commenti

Giornalismo e Intercultura

logoansiPagina ufficiale  della Associazione Nazionale Stampa Interculturale

 

FB-rid  Facebook 

 

twitt-rid.jpg Twitter

 

linkdin-rid.jpg

LinkedIn


Con il sostegno di

OS-rid.jpg

Archivi

Partners

FNSIsubalpina

Fij-rid

cospe