Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
29 giugno 2012 5 29 /06 /giugno /2012 18:38

enzo-iacopino.jpg

Secondo quanto comunicato dal presidente dell’Ordine dei giornalisti Enzo Iacopino alla Federazione nazionale della stampa e all’Ansi, l’Associazione nazionale stampa interculturale, l’obbligo della cittadinanza italiana per registrare una testata è incompatibile con il recente decreto e pertanto decadrà una volta che il Dpr entrerà in vigore (circa 60 giorni).

Questo chiarimento è emerso durante un incontro avuto dal presidente ODG Iacopino con il ministro della giustizia Severino. L’ importante riconoscimento dà finalmente ragione alla lunga battaglia dell’ANSI che ha seguito numerosi casi di giornalisti professionisti che per via di un passaporto non comunitario si sono visti negare la possibilità di essere direttori responsabili.  

La legge sulla stampa del 1948 e le successive modifiche richiedono infatti la cittadinanza italiana oppure in uno dei Paesi Ue per registrare una testata giornalistica e anche per esserne proprietari. Uno dei casi più recenti, riguardante una giornalista peruviana cresciuta in Italia e residente da anni a Genova, che si era vista impedire dal tribunale del capoluogo ligure l’avvio di una testata sul web, aveva ricevuto anche il parere dell’ Ufficio nazionale antidiscriminazioni, che ne aveva certificato la ‘discriminazione indiretta’.

Sono disponibili: 

Condividi post

Repost 0
ansi-intercultura - in Comunicati
scrivi un commento

commenti

Giornalismo e Intercultura

logoansiPagina ufficiale  della Associazione Nazionale Stampa Interculturale

 

FB-rid  Facebook 

 

twitt-rid.jpg Twitter

 

linkdin-rid.jpg

LinkedIn


Con il sostegno di

OS-rid.jpg

Archivi

Partners

FNSIsubalpina

Fij-rid

cospe